Related Posts Plugin for WordPress, Blogger... Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
nome: email:

28 mag 2013

Combattere il CANCRO con la giusta alimentazione.




Cerchiamo di sintetizzare in modo molto semplice un fenomeno che è definito cancro: quando delle cellule del corpo si moltiplicano in modo esagerato e fuori controllo, si ha una situazione anomala che viene definita cancro.Il premio nobel per la medicina del 1931, il Dott. Otto Warburg dimostrò tramite ricerche di laboratorio, che le normali cellule si trasformano in cellule cancerogene se sottoposte a determinate condizioni ambientali.

L’esperimento di Warburg è di una semplicità sorprendente, senza l’ausilio di prodotti chimici, apparecchiature elettriche, radiazioni, calore, raffreddamento o altro, egli capì che la causa scatenate che innesca il processo che porta al cancro è la mancanza di ossigeno.

Warburg notò che quando le cellule sane si trovano in una situazione di carenza di ossigeno (anche solo del 35% sotto la normalità), s’innesca una reazione di de-differenziazione, con la conseguente comparsa di cellule cancerogene.Il premio nobel scoprì, dunque, che le cellule sane si trasformano in cancro semplicemente se private di un po’ di ossigeno, questa è una rivelazione molto importante, perché chiarisce che le cellule sane dell’organismo hanno necessità di essere ben ossigenate, altrimenti può innescarsi il processo di cancerosi.


Un concetto molto semplice e apparentemente facile, la domanda a questo punto è: come si ossigenano le cellule? O meglio, cosa possiamo fare noi perché le nostre cellule non rimangano senza ossigeno trasformandosi in una delle malattie mortali oggi più temute?

La tossiemia, un termine usato soprattutto dagli igienisti, è la risposta a chi si domanda cos’ è che riduce l’apporto di ossigeno alle cellule: quando il corpo si trova in uno stato di tossiemia, cioè di “intasamento tossico” viene compromessa anche l’ossigenazione cellulare.

Ma cos’è la tossiemia?

Quando il sangue è colmo d’impurità, contamina tutto l’ambiente circostante, quindi sangue sporco è uguale a organismo sporco, intasato e sofferente. Ricordiamoci che il sangue ha il compito di rifornire le cellule del nutrimento (soprattutto di vitamine e sali minerali) che permette loro di utilizzare l’ossigeno.


"E' facile ritrovare la SALUTE...
                     ...basta sapere come fare." scopri di più...



Posta un commento

Ti è piaciuto questo post?