Related Posts Plugin for WordPress, Blogger... Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
nome: email:

23 set 2014

Obesità infantile, un grave danno alla salute.



Provate a immaginare lo sguardo carico di apprensione della nonna che si sofferma sulla schiena magra del nipotino che corre sulla spiaggia alla rincorsa del pallone. "Ha tutte le ossa fuori" dice sospirando alla figlia. "Ma mangia abbastanza?"

È una preoccupazione legittima, in fondo. Tutti noi desideriamo il bene dei nostri bimbi e, soprattutto nelle generazioni che hanno vissuto le carenze della guerra, questo bene è associato all'alimentazione che deve essere ricca e abbondante.
La realtà, purtroppo, ci dice ogni giorno che le cose non stanno in questi termini e, in particolare, l'Ospedale Bambino Gesù di Roma, con uno studio condotto su 5700 bambini di età compresa tra i due e i sei anni, tra il 2011 e il 2012 e pubblicato questo agosto sulla prestigiosa rivista scientifica JAMA Pediatrics, ci mostra uno spaccato delle abitudini alimentari abbastanza allarmante.

Durante le visite portate a termine dai pediatri della Federazione Italiana Medici Pediatri, il 10% (600) di questi bambini è risultato aver sviluppato sovrappeso e obesità nell'ultimo anno. Di questi, su 219 è stato possibile effettuare analisi del sangue dettagliate.

Ecco i risultati:
- Nel 35% dei casi è stata evidenziata insulinoresistenza;
- Nel 39% almeno una complicanza a livello del sistema metabolico;
- Nel 6% è stata rilevata una condizione di pre-diabete;
- Nel 25% alti valori di colesterolo;
- Nel 13% ipertensione;
- Un terzo dei bambini, infine, ha presentato steatosi epatica non alcolica (è ancora presto per quella!) oppure un accumulo dei depositi di grasso a livello apatico (Fegato grasso, a quanto pare per quello non c'è un limite inferiore di età).

La dottoressa Melania Manco, ricercatrice di Malattie Multifattoriali e Fenotipi Complessi del Bambino Gesù, sottolinea come questi risultati evidenzino che i rischi di alterazioni metaboliche si presentano immediatamente al manifestarsi dell'aumento di peso dell'organismo, indipendentemente dall'età del soggetto.
Come più volte scritto su questo blog e nel nostro libro "La Frutta Che Paradiso", le correlazioni tra valori simili riscontrati negli adulti e malattie cardiache e diabete, sono state ampiamente dimostrate. I risultati di questo studio piuttosto allarmante ci mostrano, ora, che le alterazioni metaboliche si presentano già in età  prescolare, anche in bambini molto giovani e sovrappeso o obesi da poco tempo.
Inutile a questo punto sottolineare che i bambini nati e cresciuti in famiglie dalle abitudini alimentari strettamente vegetariane o vegane, difficilmente si presentano sovrappeso.
Alle nonne apprensive voglio solo dire: "Magro è bello!"

Claudio Nicolig


"E' facile ritrovare la SALUTE...
                     ...basta sapere come fare." scopri di più...



Posta un commento

Ti è piaciuto questo post?